Logo de l'OEP
Logo de l'OEP

Le livre d\'or

Roberto MERLO, philologue


Zuletzt aktualisiert: 27 Mar 2008
Il linguaggio rappresenta la dimensione più individuale e nello stesso tempo più sociale dell'essere umano... (extrait du Livre d'Or "Les intellectuels et artistes pour le plurilinguisme et la diversité culturelle" en cours d'écriture dans le cadre de la journée du 23 juin à l'UNESCO)

Il linguaggio rappresenta la dimensione più individuale e nello stesso tempo più sociale dell'essere umano, poiché è in primo luogo nella lingua che parliamo che riconosciamo noi stessi e è tramite essa che ci facciamo riconoscere dagli altri. Nella sua centralità per la definizione dell'identità di ciascuno di noi e delle collettività basate sul riconoscimento reciproco - o forse proprio in virtù di essa, poiché il fattore identitario non è facilemente riducibile ai semplicistici schemi tracciati e definiti a tavolino - la lingua non è mai stata e non può essere monolitica, unilaterale e dispotica. Il plurilinguismo deve tornare ad essere la normalità, ineludibile per la conservazione della glottodiversità che sola può garantire l'esistenza di un dialogo interculturale realmente fecondo.

(Roberto Merlo) 

                                                       
 

Roberto Merlo, cittadino italiano, docente di Lingua romena e Cultura e civiltà romena presso l'Università degli Studi di Torino. Tesi di dottorato: La Dacia nella cultura romena: tra mito e storia (2004); diversi articoli di letteratura romena moderna e contemporanea e di storia della lingua romena (relazioni slavo-romene), in Italia e Romania.