Logo de l'OEP

“Parlo tutte le lingue, ma in arabo”. Il Marocco e il suo “multilinguismo” nel saggio di Abdelfattah Kilito

Zuletzt aktualisiert: 13 Okt 2013

di Annamaria Bianco

2013-07-16-abdelfattahIl Marocco è una terra da sempre crocevia di culture, lingue e popoli mediterranei (e non solo). Districarsi tra l’arabo classico, il darija (il dialetto) e le lingue europee è una sfida che mette alla prova qualsiasi arabista, e per questo motivo il Marocco si configura come una tappa obbligata per gli studiosi di linguistica.

L’ultimo libro di Abdelfattah Kilito*, Je parle toutes les langues mais en arabe (Parlo tutte le lingue, ma in arabo, Actes Sud, 2013), non ancora tradotto in italiano, costituisce una formidabile riflessione su questa realtà quotidiana, fondata sull’esperienza personale dello studioso marocchino, sui suoi viaggi ed i suoi studi letterari. Tuttavia il lavoro, offrendo importanti spunti di linguistica interculturale, può risultare d’interesse anche per altri ambiti di ricerca. >>>>>>>>>>>>>>>>