Logo de l'OEP
Logo de l'OEP

Chroniques - humeurs

Il falso mito dell'inglese: né democratico né redditizio (Michele Gazzola)


Last Updated: 2 Dec 2014

Le lingue dell'Europa. L'uso di tutte le espressioni nazionali costa poco e porta vantaggi all'Unione.

Il falso mito dell'inglese: né democratico né redditizio

di Michele Gazzola 
Corriere della Sera, La Lettura, 30.11.2014 pag. 5

L’intervista rilasciata da Tullio De Mauro al «Corriere della Sera» il 3 novembre ha il merito, fra le altre cose, di sollevare la questione della lingua nella costruzione di una democrazia transnazionale europea. Alcuni osservatori ritengono che puntare su un`unica lingua, segnatamente l`inglese, sia la scelta giusta per permettere l`emergere di, uno spazio pubblico europeo e di un sentimento di solidarietà continentale. È lecito essere scettici a riguardo. La tesi secondo cui una democrazia ha bisogno di una lingua comune per funzionare, nella filosofia moderna, rimonta a John Stuart Mill. Si tratta però di un'idea che non ha valenza generale e che non si è dimostrata adatta a tutte le circostanze...

Leggere l'articolo http://www.eraonlus.org/it/politica-e-lingue/item/11108-il-falso-mito-dell%60inglese-n%C3%A9-democratico-n%C3%A9-redditizio.html#.VH3mrMlAS9N